PinkDNA

Programmi TV

Anticipazioni Pretty Little Liars 1×05 (14 giugno): tra Aria e Fitz nuovi problemi

Torniamo ad occuparci di una delle  nostre amate serie tv e questa volta di Pretty Little Liars, il telefilm americano che ha appassioanto milioni di giovani! Dopo aver visto la puntata di oggi, anqche questa volta, c’è tanta curiosità in attesa della puntata di domani, in cui rivedremo le quattro amiche, Emily, Hanna, Spencer e Aria.

Allora, eccoci qui nuovamente insieme,  per scoprire ancora una volta le anticipazioni della prossima puntata del telefilm, la numero 1×05, ovvero quella di domani, venerdì 14 giungo, che andrà in onda prorpio come succede ogni giorno dal lunedì al venerdì, alle 11:30 su Italia1.

Emily, Hanna, Spencer e Aria continuano a trovarsi nei guai per colpa di A, che continua a perseguitarle e, contemporaneamente, affrontano i problemi, ognuna della propria vita privata, che continuano a ripresentarsi.

Aria e FitzAria avrà a che fara con un doppio problema, da una parte sua madre deciderà di affrontare il tradimento del marito, dall’altra, quando le cose con Fitz sembrerannoandare meglio, lei dimenticherà il cellulare dal professore, che leggendo un messaggio firmato da A, che è a conoscenza della loro relazione, è pronto a troncare tutti i rapporti.

Intanto, Hanna ha scoperto del bacio tra Maya ed Emily e sta cercando di convincerla ad aprirsi con le amiche, non sapendo che Emily nasconde anche un altro segreto, ovvero l’amicizia con Toby, che insieme a Jenna potrebbe essere il loro persecutore. Hannah, inoltre, per ripagare i danni creati con l’incidente in auto, lavorerà nello studio dentistico della madre del suo fidanzato.

Infine, Spencer, verrà invitata dal padre ad una partita di tennis ma il padre le chiederà di far vincere l’ avversario, perché è un potenziale importante cliente. Nonostante ciò, alla partita ci sarà qualcosa di molto più interessante, ovvero il racchettapalle, che sembra essere interessato a lei.

Lascia un commento

Your email address will not be published.
*
*