Categorie
Bellezza & Salute

Allergia e primavera 2013: i livelli di concentrazione dei pollini restano bassi

“I livelli di concentrazione di pollini sono attualmente bassi” così commenta la professoressa Gianna Moscato, responsabile del Servizio di Allergologia e Immunologia Clinica della Fondazione Maugeri di Pavia.

Quest’anno i soggetti allergici possono tirare un sospiro di sollievo, infatti l’inverno lungo ha fatto si che la concentrazione di polline nell’aria, controllata costantemente dal Servizio di Allergologia, fosse più bassa rispetto allo stesso periodo degli anni passati.

Tuttavia questo sospiro sarà breve, infatti prima o poi anche la primavera piena arriverà, e così i pollini torneranno: già dalla prossima settimana, l‘aumento delle temperature e il tempo sereno favoriranno la concentrazione di pollini nell’aria.

Ad oggi, per quest’anno, i pollini che hanno avuto allergia polline livelli ariauna maggiore concentrazione nell’aria, seppure scarsa per la stagione, sono quelli di Oleaceae (Frassino),  mentre Cupressaceae e Betulaceae sembrano aver usato un po’ più di clemenza con i soggetti allergici, essendo praticamente quasi assenti nell’aria ed essendo ormai a fine fioritura.

Il sito della Fondazione Salvatore Maugeri, in una sezione dell’Istituto Scientifico di Pavia ad hoc, fornisce un ottimo elenco di consultazione dei pollini dispersi nell’aria che possono dare fastidio o meno a particolari soggetti allergici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *