close

Allarme alla Apple: iOS 7 causa vertigini e nausea?

Lo straordinario entusiasmo dei consumatori Apple riguardo al nuovo iOS 7 potrebbe subire una determinata battuta d’arresto se i sospetti sul nuovo sistema operativo mobile della casa di Cupertino dovessero essere confermati.

Sul forum ufficiale della Apple infatti si stanno moltiplicando le segnalazioni di utenti che dopo aver utilizzato iOS 7 hanno avvertito sintomi fastidiosi come vertigini e nausea, disturbi assimilabili al mal d’auto o al mal di mare.

A quanto pare sarebbero i nuovi sistemi di zoom e parallasse, introdotti nel sistema operativo, ad essere la causa di questi fastidi. Sul forum si legge: “le animazioni zoom presenti ovunque sul nuovo iOS 7 mi fanno letteralmente venire la nausea e causano mal di testa. È esattamente lo stesso effetto che ottenevo se tentavo di leggere in auto. Come posso disattivarlo? devo tornare ad iOS 6?”, oppure: “Ho avuto vertigini gravi quando ho iniziato a usare il mio iPad con iOS 7. C’è voluto tutto il giorno prima che passassero”.

Non sono le uniche segnalazioni del genere, e molti utenti hanno sofferto di nausea per parecchi giorni, prima di accorgersi che il malessere era collegato all’utilizzo del dispositivo Apple. Gaetano Paludetti, Direttore del Dipartimento delle Scienze chirurgiche delle testa e del collo del Gemelli e dell’Istituto di Otorinolaringoiatria dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, ha però dichiarato così al Sole24Ore:

E’ eccessivo parlare di chinetosi, ovvero di mal d’auto o mal di mare perché questo è un disturbo che si prova quando si è movimento, per esempio in altalena, su una giostra, o in viaggio su una nave, su un’auto o su un aereo – sostiene Paludetti – È però vero che l’uso di uno smartphone con effetti in movimento di questo tipo può teoricamente provocare l’insorgere di nausea o vertigini, in soggetti particolarmente sensibili”.

I disturbi di cinetosi sarebbero causati dal nuovo sistema apple sfruttamento di mano d’opera minorile nelle fabbriche di Taiwandi “scrolling basato sullo scorrimento a parallasse degli elementi” come si legge su webnews.it. e l’accusa rivolta a Apple trova riscontro nel momento in cui la stessa azienda ha consigliato ad alcuni consumatori di ridurre al minimo l’utilizzo delle cartelle, che hanno lo zoom grafico persistente.

Il problema però è che una volta installata la versione 7 non si può più ritornare a quella di iOS 6 e quindi si sarà costretti ad aspettare un nuovo aggiornamento del software. In questo senso la Apple potrebbe pensare ad un’opzione in grado di disattivare le animazioni e gli zoom, andando ad eliminare le principale fonte dei disturbi registrati.

Chissà se questi contrattempi scoraggeranno un po’ l’incrollabile fede dei Mac-addicted!

Tag:, , , , , ,

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi