close

Al via la settimana dedicata alla dislessia e ai DSA

Da oggi fino al 20 ottobre si ‘celebra’ la settimana della dislessia. In dieci librerie Giunti al Punto, per questa settimana, saranno allestiti degli angoli dove saranno presenti operatori dei centri SOS dislessia, allo scopo di fornire assistenza, consigli e supporto sui Disturbi dell’Apprendimento.

Si tratta della settimana europea dedicata alla dislessia (dyslexia awareness) e vede coinvolti in primo luogo i centri SOS dislessia, che sono guidati dalla direzione scientifica di Giacomo Stella. Dalle 17.00 alle 19.00 nelle librerie Giunti al Punto, saranno disponibili i professionisti nella cura dei Disturbi dell’Apprendimento per offrire ai bambini a partire dai 7 anni degli screening di lettura gratuiti che possano aiutare a diagnosticare l’eventuale presenza del disturbo in oggetto.

Le Librerie Giunti al Punto sono una decina su tutto il territorio e sono quelle di Rozzano (MI), Cornate d’Adda (MB),  Modena centro, Modena centro commerciale I portali,  Genova complesso Fiumara 2, Roma, Torino, Cesena, Tito Scalo (PZ), Carini (PA).

Nei corner adibiti, genitori e insegnanti potranno trovare informazioni di base sui DSA (Disturbi Specifici dell’Apprendimento) e cominciare a comprendere in che modo far fronte insonnia come combatterla dormire bene consigli ricercaall’insorgere di un tale disturbo nei propri bambini. In realtà, i DSA non sono veri e propri disturbi e sono lontanissimi dall’essere vere e proprie malattie.

Si manifestano principalmente nel periodo scolastico e consistono nella difficoltà legate alla rapidità e alla correttezza nella lettura, nella scrittura e nel calcolo. Questi ‘fastidi’ sono così classificati: dislessia (difficoltà di lettura), disgrafia (scrittura incomprensibile), disortografia (incapacità di scrivere senza errori), discalculia (difficoltà con i numeri e con i calcoli).

L’iniziativa può essere un ottimo modo per venire a contatto con quello che sembra essere un disturbo sempre più diffuso nei bambini di oggi, pari quasi all’iperattività che un lustro fa era il disturbo più comune e ‘di moda’ trai bambini in età scolare. L’idea dei Punti Dislessia è quella di conoscere il nemico per combatterlo con armi che non prevedono l’utilizzo di medicine, ma si basano sul dialogo e la paziente acquisizione di un metodo.

Tag:, ,

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi