Una nuova scoperta : gli elefanti capiscono il linguaggio degli uomini

Studi recenti hanno dimostrato che gli elefanti africani (Lexodonta Africana), sono in grado di identificare i loro predatori umani e di stabilire la minaccia che essi rappresentano soltanto ascoltandone la voce.927020-mandria-di-elefanti-africani-loxodonta-africana-ad-una-waterhole-parco-nazionale-di-hwange-national

A diffondere questa grande scoperta fu un’equipe di ricercatori dell’Università del Sussex e dell’Amboseli Elephant Research Project di Nairobi. Lo scopo ? Analizzare i processi mentali e scoprire in che modo essi riescano a distinguere gli individui più pericolosi, con essi anche alcune caratteristiche peculiari come l’età e il sesso, attraverso e differenti caratteristiche linguistiche e vocali. In che modo si sono adoperati i ricercatori ? In quest’indagine essi hanno dimostrato come un gruppo di elefanti selvatici, ascoltando una serie di registrazioni, contenenti la voce di un uomo, di una donna e di un bambino (sia di Masai, cioè pastori con cui spesso si scontravano per le aree del pascolo, che di Kamba, popolo africano), che pronunciavano la stessa frase nel proprio dialetto, assumevano un comportamento diverso per ogni categoria. Difatti, l’atteggiamento diventava difensivo, quando ascoltavano la voce dei maschi adulti Masai rispetto a quando sentivano la voce di uomini Kamba. La stessa cosa accadeva anche quando essi udivano la voce delle donne Masai, anche se in misura ridotta, in quanto esse non sono cacciatrici di elefanti. Diversamente, nell’udire la voce dei ragazzi Masai si allarmavano, ma non più di tanto, in quanto essi non sono veri e proprio  predatori bensì guardiani delle greggi.Il comportamento difensivo di questi esseri viventi dipendeva molto dall’età della matriarca a capo degli elefanti ed era in genere minore quando le matriarche erano anziane.

In definitiva, secondo questi ricercatori, questo comportamento ci fa capire come gli elefanti hanno la capacità di riconoscere le differenze linguistiche degli uomini e di conseguenza le diverse categorie. Grazie a ciò, essi presentano una strategia in più per difendersi da eventuali attacchi “nemici”.

 

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi