Ucraina: a Kiev Catherine Ashton a colloquio con i vertici dell’opposizione

E’ arrivata ieri a Kiev Catherine Ashton, alto rappresentante per la politica estera e di sicurezza comune dell’Unione Europea, che è stata inviata per mediare nella spinosa situazione politica Ucraina.

In tarda serata, ieri, si è tenuto infatti un vertice a cui hanno presenziato i leader dell’opposizione con la Ashton, alla sua terza missione dall’inizio della crisi in Ucraina. Arseniy Yatnesyuk dell’Unione Pan-Ucraina ‘Patria’, Vitaliy Klitschko dell’Alleanza Democratica Ucraina per le Riforme e Oleh Tyagnybok dei nazionalisti di Svoboda sono stati rassicurati dalle parole di Catherine: l’Unione Europea ha intenzione di accordare una ampia assistenza al Paese, a più livelli, ma la condizione senza la quale non si può procedere è ovviamente un nuovo governo. Un nuovo esecutivo va formato al più presto, per cercare di ridare al Paese una direzione e una stabilità ritrovata. Ovviamente, il supporto dell’Unione Europea non è riferito solo all’aspetto socio politico, ma anche alla crisi economico-finanziaria, che, ricordiamo, in Ucraina è particolarmente complicata da gestire. L’Ucraina ha necessità di  almeno 35 miliardi di dollari (25 miliardi di euro) entro il 2014, e la Russia si sta offrendo di comprare le obbligazioni del Paese per alleggerirne il debito. 

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi