Terremoto 8.2 in Cile: allerta Tsunami in tutto il Sud America

Una scossa di terremoto di 8.2 gradi della scala Richter registrata nel Pacifico meridionale, questa notte ha colpito il Cile settentrionale, generando panico e crolli, oltre ad onde Tsunami di oltre due metri.

staticmapAlla scossa di 8.2 gradi sono seguite altre fortissime scosse del sesto grado della scala Richter, così la gente nelle zone di Iquique è letteralmente scappata dai centri abitati. Le autorità non hanno ancora un bilancio preciso delle vittime, per il momento quelle accertate sono 6, ma il sisma ha colpito il Cile proprio all’inizio della notte, le 20.46 ora locale (1.46 in Italia), dunque, tutto dovrà essere verificato alle prime luci dell’alba, quando i soccorritori avranno un quadro più chiaro di quali siano i danni e la portata dei centri colpiti.

Per il momento l’allerta resta alta, visto che l’attività sismica nella zone è sensibile già dal 16 marzo e, dunque, in diversi Paesi resta alta l’allerta Tsunami in caso di eventuali altri forti sismi.

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi