Sochi, forze di sicurezza cercano una sospetta terrorista

Si ritiene che la vedova daghestana di un ribelle si trovi a Sochi e faccia parte di un complotto avente come bersaglio i prossimi giochi olimpici invernali

Ruzan-Ibragimova-olimpiadi-sochi-300x225A Sochi le forze di sicurezza russe sono alla ricerca di una sospetta terrorista che si teme sia intenzionata a prendere di mira i Giochi Olimpici, secondo quanto riportato su una nota distribuita in tutta la città. Nella descrizione distribuita agli hotel situati nell’area di Sochi, si afferma che, secondo le informazioni pervenute all’FSB, il servizio di sicurezza interno russo, Ruzanna Ibragimova, 22 anni, vedova di un ribelle ‘neutralizzato’ dalle forze di sicurezza, potrebbe aver viaggiato dal Daghestan all’area di Sochi l’11 o il 12 gennaio scorsi.
“In base alle nostre informazioni la signora Ibragimova potrebbe essere utilizzata dai leader dei gruppi armati illegali per l’organizzazione di atti terroristici nella zona delle Olimpiadi 2014,” recita la nota.
In passato le vedove dei combattenti uccisi nel conflitto in corso tra separatisti islamisti e forze russe nel nord del Caucaso sono state usate come kamikaze. La Russia ha schierato 40.000 unità di personale di polizia e sicurezza in un ‘anello d’acciaio’ attorno a Sochi al fine di impedire attacchi da parte dei militanti islamisti provenienti dalla vicina Repubblica Nord-Caucasica. La nota riguardante Ruzanna Ibragimova rappresenta il primo segnale del fatto che i terroristi potrebbero essere riusciti a penetrare il cordone di sicurezza.
L’allarme sicurezza arriva mentre un gruppo in precedenza sconosciuto ha rivendicato la responsabilità degli attentati suicidi che lo scorso dicembre hanno ucciso 34 persone a Volgograd, situata a 400 miglia da Sochi.

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi