close

Silvio Berlusconi, nuova tegola: la Cassazione respinge il ricorso CIR

541 milioni di euro, questa la cifra che la Cassazione ha ridotto dai 564 milioni della sentenza del Lodo Mondadori, che Silvio Berlusconi dovrà pagare alla CIR di De Benedetti a titolo di risarcimento danni.

Arriva un’altra tegola sulla testa di Silvio Berlusconi; dopo la condanna definitiva, il divorzio con alimenti da pagare alla moglie Veronica Lario, i sette anni in primo grado per il caso Ruby, ecco che la Cassazione delibera il risarcimento da corrispondere alla CIR di De Benedetti, editore del Gruppo l’Espresso e dell’odiata Repubblica, in merito al Lodo Mondadori.

Una cifra di oltre 540 milioni di euro, ridotta rispetto a quella liquidata dai giudici della Corte d’Appello, ma che resta sempre un maxi-risarcimento, che sicuramente intaccherà da una parte la situazione patrimoniale di Berlusconi e delle sue aziende e dall’altra darà ossigeno e forza a De Benedetti.

 

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Silvio Berlusconi, nuova tegola: la Cassazione respinge il ricorso CIR

541 milioni di euro, questa la cifra che la Cassazione ha ridotto dai 564 milioni della sentenza del Lodo Mondadori, che Silvio Berlusconi dovrà pagare alla CIR di De Benedetti a titolo di risarcimento danni.

Arriva un’altra tegola sulla testa di Silvio Berlusconi; dopo la condanna definitiva, il divorzio con alimenti da pagare alla moglie Veronica Lario, i sette anni in primo grado per il caso Ruby, ecco che la Cassazione delibera il risarcimento da corrispondere alla CIR di De Benedetti, editore del Gruppo l’Espresso e dell’odiata Repubblica, in merito al Lodo Mondadori.

Una cifra di oltre 540 milioni di euro, ridotta rispetto a quella liquidata dai giudici della Corte d’Appello, ma che resta sempre un maxi-risarcimento, che sicuramente intaccherà da una parte la situazione patrimoniale di Berlusconi e delle sue aziende e dall’altra darà ossigeno e forza a De Benedetti.

 

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page