Pescara: risolto femminicidio di oltre 20 anni fa. Colpevole impunito per prescrizione!

Ancora storie di femminicidio, ancora uomini che uccidono donne e che, purtroppo, la fanno franca. Questa volta il problema è la prescrizione, scattata per un femminicidio accaduto più di 20 anni fa. Stiamo parlando della morte di Teresa Bottega: donna che sarebbe stata uccisa dal marito nel 1990.

Ma come mai si torna solo oggi su un caso del ’90? A riaprire il caso sono stati gli investigatori della procura di Pescara e durante l’interrogatorio a Giulio Cesare Morrone (marito di Teresa), quest’ultimo avrebbe confessato di essere stato lui a compiere il delitto.

Sull’accaduto si sono espressi anche i familiari della vittima, che hanno spiegato come a loro dire questo resti un omicidio impunito. “Si è solo liberato. Ha studiato tutti i particolari, sapeva

femminicidio

che il reato sarebbe andato in prescrizione”.

Qui non vogliamo scendere nei particolari della vicenda, ma vogliamo solo mettere in evidenza come un caso di morte di più di 20 anni fa si sia risolto solo oggi, nel nome del femminicidio.

Quanto si dovrà aspettare prima che queste stragi finiscano?

 

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi