Papa Francesco ricorda la Notte dei Cristalli e le vittime del tifone Hayan

Ieri, alla fine del tradizionale Angelus domenicale, Papa Francesco ha voluto ricordare la Notte dei Cristalli, terribile episodio avvenuto la notte del 9 Novembre 1938, che ha visto l’uccisione di decine di ebrei, la distruzione delle loro case, imprese e sinagoghe – un evento indimenticabile, che è sfociato poi nell’Olocausto, ancora vivo nei ricordi di tutto il mondo.

In occasione del 75° anniversario della cosiddetta Notte dei Cristalli, il pontefice ha dichiarato di fronte ai tanti fedeli in piazza San Pietro: “Rinnoviamo la nostra vicinanza e solidarietà al popolo ebraico, i nostri fratelli maggiori, e preghiamo Dio affinchè la memoria del passato ci aiuti ad essere sempre vigilanti contro ogni forma di odio e di intolleranza”.

Nel corso del suo discorso, Papa Francesco ha voluto, papa-francesco-giovani-andare-controcorrente-grandi-cose-omelia-cresimaanche, ricordare le vittime del tifone Hajan, che ha devastato le Filippine.

Il Santo Padre ha voluto assicurare la sua vicinanza alle popolazioni, deplorando l’alto numero di morti e danni e chiedendo una silenziosa preghiera. Ecco le parole del Pontefice: “preghiamo in silenzio per questi nostri fratelli e sorelle, e cerchiamo di far giungere ad essi anche il nostro aiuto concreto”.

One Response
  1. Rodolfo Fittipaldi

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi