New York: dopo 20 anni vince un democratico, Bill de Blasio

Dopo 20 anni di dominio repubblicano, il nuovo sindaco di New York sarà un democratico: Bill de Blasio. L’italo-americano ha già dettato la linea: nessuno sarà lasciato in dietro, più tasse ai ricchi per scuole ed ospedali pubblici efficenti. La Grande Mela cambia filosofia di vita.

Bill_de_Blasio_SindacoQuasi 50 punti di vantaggio con il 99% dei voti scrutinati, questo il distacco che il nuovo sindaco di New York Bill de Blasio infligge all’avversario repubblicano Joe Lhota. L’italo-americano sfonda nella classe operaia, tra gli afro-americani e i latinos (sudamericani) e riporta un democratico nel municipio della Grande Mela dopo 20 anni, con un risultato storico e proposte shock per un città amministrata negli ultimi anni per i più ricchi e facoltosi, anziché per tutti. C’è grande eccitazione nel quartier generale del democratico dopo l’arrivo dei primi dati che lo danno straripante ovunque, poi comincia il discorso da neo-sindaco.

De_blasio_famigliaRingrazia i newyorkesi commosso Bill de Blasio, con tanto di tweet e saluto in italiano a chi l’ha sostenuto d’Oltre Oceano. Il nuovo sindaco ha idee ambiziose per la sua città: più tasse ai ricchi per aiutare le istituzioni pubbliche, meno cemento per una città già soffocata da grattaceli ultracostosi, polizia più tollerante con afroamericani e latinos, tante proposte che il corpo elettorale vuole vedere attuate e questo sarà l’impegno primario del neoeletto sindaco di New York, realizzare quello per cui la gente comune l’ha votato.

 

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi