close

Maria Giovanna Pietropaolo: prima italiana a vincere il premio Henry Dunant

Dalla Calabria a Ginevra, per formarsi e migliorarsi, per trovare quegli stimoli e professionalità che mancano in Italia, per dimostrare quanto vale e svolgere con passione il suo lavoro. Questo e molto altro è Maria Giovanna Pietropaolo: prima italiana a vincere il prestigioso premio della Croce Rossa Henry Dunant.

Per chi non lo sapesse, il premio Henry Dunant è un premio che viene conferito a “un lavoro accademico eccezionale che contribuisca ad approfondire e rinnovare l’impegno nel campo dei diritti umani”.

Maria Giovanna, giovane ragazza di 25 anni, si racconto a Repubblica, spiegando quali siano state le motivazioni che l’hanno portata a realizzare in questi anni il suo lavoro: “ho cercato in una prospettiva giuridica come si potrebbe riordinare le priorità tra sovranità, esigenze primarie dei singoli e solidarietà“.

E quando le viene chiesto se non si senta un poco lontana maria giovanna pietropaoloda casa e se ci sia un po’ di nostalgia per l’Italia, Maria Giovanna spiega come non le sembra di vivere una sensazione di estraneità: “non ho la sensazione di essere altrove perché gli italiani anche a Ginevra sono tanti e molto brillanti”.

Tuttavia la frase che ci colpisce di più è quella successiva, in cui la Pietropaolo spiega come i giovani crescano con la consapevolezza di dare contributi alla vita non solo per il proprio Paese, ma per il mondo intero. “Siamo cittadini del mondo, e saremmo felici di sentirci liberi di fare la nostra parte anche da casa nostra. Se fosse possibile” – conclude poi la Pietropaolo.

A noi non resta che fare i nostri complimenti a Maria Giovanna e farle un grande in bocca al lupo per la sua carriera e il suo futuro, sperando che prima o poi sia possibile per tutti dare il proprio contributo anche da “casa nostra”…

Tag:, , , ,

Show 1 Comment

1 Comment

  • avatar image
    Stella Lotty Ariu
    5 novembre 2013 Reply

    E' la prima italiana a vincere il prestigioso premio "Henry Dunant" per i diritti umani...grandee

Partecipa alla discussione

Story Page