Le donne che seguono la dieta mediterranea vivono più a lungo

Secondo un nuovo studio, le donne, di mezza età, che seguono la dieta mediterranea hanno maggiori probabilità di condurre una vita più sana e più duratura. Le donne, che seguono una dieta ricca di frutta, verdura e pesce, hanno meno possibilità di avere malattie croniche e disturbi fisici.

La ricercatrice Cecilia Samieri, che ha condotto lo studio alla Harvard Medical School e al Women’s Hospital di Boston, ha dichiarato: “Abbiamo scoperto che le donne con abitudini alimentari più sane, durante la mezza età, hanno il 40 % in più di probabilità di vivere fino ai 70 anni o più. Mantenere la salute fisica, cognitiva e mentale con l’invecchiamento, può fornire un forte incentivo al cambiamento dietetico”.

La dott.ssa Samieri e i suoi colleghi hanno valutato la dieta e le cartelle cliniche di oltre 10.000 donne, con età compresa tra i 50 e i 60 anni, che hanno partecipato allo “Nurses’ Health Study” tra il 1984 e il 1986. La dott.ssa Samieri fa notare che la dieta mediterranea è caratterizzata da una maggiore assunzione di frutta, verdura, benessere dietalegumi, cereali integrali e pesce e da una minore assunzione di carni rosse e lavorate; inoltre, la dieta si contraddistingue per la sua moderata assunzione di alcol, una maggiore quantità di grassi monoinsaturi, per lo più forniti dall’olio di oliva, e minori quantità di grassi saturi .

Lo studio, finanziato dal National Cancer Institute e il National Institutes of Health , sarà pubblicato, questo mese, sulla rivista “Annals of Internal Medicine”.

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi