Lavarsi i denti regolarmente riduce il rischio di infarti ed ictus?

Secondo una nuova ricerca, lavarsi regolarmente i denti può contribuire alla prevenzione per gli attacchi cardiaci. Una scarsa igiene dentale e le gengive sanguinanti possono essere due fattori negativi, che consentono fino a 700 tipi di batteri di entrare nel flusso sanguigno.

È stato scoperto che lo spazzolino e il filo interdentale possono aiutare a combattere i batteri nella bocca, che causano l’indurimento delle arterie e, di conseguenza, il rischio di attacchi cardiaci ed ictus. Ciò significa che le persone, che lavano i denti almeno due volte al giorno, hanno meno probabilità di avere un attacco cardiaco o un ictus.

Il dottor Moïse Desvarieux, della Columbia University di New York, ha dichiarato: “questi risultati sono importanti perché l’aterosclerosi (il restringimento delle arterie attraverso l’accumulo di placca) si è sviluppata in parallelo sia con la malattia parodontale clinica e sia con profili batterici nelle gengive. denti-saniQuesta è la prova più diretta, che dimostra che la modifica del profilo batterico parodontale potrebbe svolgere un ruolo nel prevenire o rallentare entrambe le malattie”.

I ricercatori, presso la Mailman School of Public Health dell’università, hanno esaminato il legame tra le malattie gengivali e l’aterosclerosi, analizzando la salute dentale di 420 adulti per tre anni. Si crede che l’accumulo di batteri nella bocca può causare coaguli nelle arterie, che portano ai cosiddetti attacchi di cuore.

 

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi