iWatch, l’orologio di Apple che si ricarica da solo

Impossibile non averlo sentito mai nominare: l’iWatch di Apple è già popolarissimo, anche se in azienda si mantiene il massimo riserbo su di esso

iwatchNonostante non siano disponibili notizie ufficiali, dell’iWatch, l’orologio intelligente ed ultra-tecnologico di Apple, in molti hanno già avuto modo di lanciare notizie la cui fondatezza è tutta da dimostrare sulle sue caratteristiche.

L’ultima indiscrezione in ordine di tempo pare anche essere una delle più attendibile, proveniendo nientemeno che dal New York Times. Riallacciandosi ad alcune dichiarazioni di Larry Page, uno dei padri di Google, il Times ha dichiarato non solo che esistono già prototipi funzionanti di questo oggetto dei desideri, ma anche che una delle più grandi innovazioni sarà rappresentata dalla batteria.

In effetti uno degli ostacoli più grandi alla diffusione massiccia degli smartwatch potrebbe essere proprio la batteria, per la quale forma e dimensione diventano rilevanti quantomeno quanto l’autonomia che essa è in grado di offrire. Le ipotesi al momento sono due: per ricaricare la batteria dell’iWatch, Apple potrebbe utilizzare l’energia del sole oppure quella cinetica. L’azienda di Cupertino, nel corso degli ultimi anni, ha presentato brevetti che coprono entrambe queste aree, così come sono stati presentati brevetti anche per batterie ultrasottili e curve, capaci quindi di adattarsi perfettamente ad un oggetto del genere. Insomma: se le cose stessero davvero così non dovremmo più preoccuparci di collegare il device ad una presa di corrente: la sua autonomia sarebbe praticamente infinita.

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi