India: orrore senza fine. Aveva 12 anni la ragazza violentata e arsa viva

L’ennesimo caso di violenza sulle donne in India acquisisce con il passare del tempo contorni sempre più agghiaccianti a dimostrazione che la situazione è ormai insostenibile.

india contro violenza sulle donneBruciata viva a 12 anni perché aveva denunciato le 24 ore di torture e violenze sessuali subite alcuni mesi fa. Questa la tremenda vicenda che scuote l’India, ma deve far riflettere e indignare anche noi tutte che viviamo in paesi, fortunatamente, più civili e rispettosi. Quanto accaduto in India alla piccola, che i quotidiani locali definiscono “donna” volendo quasi sminuire quanto successo ad una bambina di 12 anni, che ha avuto il coraggio di denunciare e di sfidare un sistema che non tutela affatto le donne, soprattutto se violentate e torturate dal branco.

Basti pensare che alla 12enne una prima volta la polizia aveva offerto 5.000 rupie per dimenticare tutto, senza offrire alcuna comprensione e protezione; un comportamento da volta stomaco, che fa capire il livello culturale con cui le donne indiane devono fare i conti. Le nuove proteste, dopo il caso dello scorso anno, forse porteranno ad un inasprimento delle misure nei confronti di chi usa violenza sulle donne, ma il cambiamento che va invocato è culturale e radicale, perché troppo spesso la donna in India è vista come un mero oggetto di piacere. Basti pensare che dalle denunce dello scorso anno quando un’altra ragazzina venne violentata ed uccisa da un branco su un pullman, i casi di violenze denunciati sono aumentati, ma sono aumentata anche le morti di donne.

Una situazione intollerabile per cui dovrebbero intervenire l’ONU e l’intera comunità internazionale, uno sterminio senza fine, un orrore difficile da descrivere, una barbarie che non può più essere tollerata nel nostro tempo.

One Response
  1. Irene Conti

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi