close

Google: in arrivo un algoritmo per fermare la pedopornografia online

Google si mobilita e cerca di porre un freno alle ricerche di materiale pedopornografico. Come? Cercando di bloccare tutte le ricerche collegate a questo tema. A darne notizia è lo stesso amministratore delegato di BigG, Eric Schmidt, spiegando che il team di esperti di Google sta cercando di realizzare un algoritmo apposito per far fronte al problema della pedopornografia.

Abbiamo impostato con precisione Google Search – ha speigato l’AD di Google – per individuare nei nostri risultati i link legati all’abuso sessuale sui bambini. Anche se nessun algoritmo è perfetto e Google non può impedire che i pedofili aggiungano nuove immagini sul web, le novità introdotte hanno consentito di ripulire i google down telecom dnsrisultati di più di 100.000 applicazioni potenzialmente correlati di abusi sessuali sui minori“.

Una bella notizia che speriamo possa davvero aiutare a porre fine e mettere la parola Stop! alle ricerche di contenuti pedopornografici sul Web (almeno sul motore di ricerca di Google).

Chissà se anche gli altri motori di ricerca decideranno di movimentarsi verso questo tema… noi speriamo decisamente di si.

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Google: in arrivo un algoritmo per fermare la pedopornografia online

Google si mobilita e cerca di porre un freno alle ricerche di materiale pedopornografico. Come? Cercando di bloccare tutte le ricerche collegate a questo tema. A darne notizia è lo stesso amministratore delegato di BigG, Eric Schmidt, spiegando che il team di esperti di Google sta cercando di realizzare un algoritmo apposito per far fronte al problema della pedopornografia.

Abbiamo impostato con precisione Google Search – ha speigato l’AD di Google – per individuare nei nostri risultati i link legati all’abuso sessuale sui bambini. Anche se nessun algoritmo è perfetto e Google non può impedire che i pedofili aggiungano nuove immagini sul web, le novità introdotte hanno consentito di ripulire i google down telecom dnsrisultati di più di 100.000 applicazioni potenzialmente correlati di abusi sessuali sui minori“.

Una bella notizia che speriamo possa davvero aiutare a porre fine e mettere la parola Stop! alle ricerche di contenuti pedopornografici sul Web (almeno sul motore di ricerca di Google).

Chissà se anche gli altri motori di ricerca decideranno di movimentarsi verso questo tema… noi speriamo decisamente di si.

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page