Decadenza Berlusconi: lettera aperta ai senatori di PD e M5S

Silvio Berlusconi legge una lettera aperta ai senatori di Movimento 5 Stelle e Partito Democratico in merito al voto di decadenza di mercoledì 27 novembre; un vero e proprio appello al rispetto degli avversari politici e dei principi fondamentali di democrazia e libertà.

Berlusconi_AgramaBerlusconi chiede di riflettere prima di prendere una decisione, che riguarda più ancora che Silvio Berlusconi come persona la democrazia; il Cavaliere chiede di valutare i documenti arrivati dopo la sentenza della Cassazione, che fa scattare la decadenza attraverso l’applicazione della Legge Severino, perché questi documenti ribaltano la tesi accusatoria e, dunque, modificano il suo stato.

Dal punto di vista politico secondo Berlusconi, queste prove, impongono lo spostamento del voto sulla decadenza; perché non farlo sarebbe una macchia su questo Parlamento. Il Cavaliere chiede che si esprima prima la magistratura sia in Italia che in Europa, prima di prendere una decisione che potrebbe essere smentita.

In caso contrario, Berlusconi “minaccia” vi accollerete una grave responsabilità, che manderebbe una pessima immagine dell’Italia nel Mondo. L’invito alla riflessione ritorna, chiedendo che le convenienze politiche del momento non prendano il sopravvento sulla giustizia; Berlusconi chiede di non prendere una responsabilità di cui in futuro si dovrebbero vergognare tutti davanti ai propri figli e ai propri elettori.

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi