Come curare i capelli d’estate: trucchi e consigli

Che siano lunghi o corti, chiari o scuri, lisci o ricci, tinti o no, si sa che una delle cose a cui teniamo di più noi donne sono i nostri capelli!

cura capelli mare estateQuanto può essere femminile una chioma sana e curata? Tanto! Ma tutte noi sappiamo quanto è difficile mantenerla,  soprattutto in estate … Eccovi quindi alcuni consigli  che sono sicura apprezzerete molto.

Iniziamo con il problema principale che incontra il nostro capello in estate: il sole. Come la nostra pelle si abbronza, e non poche volte si brucia, durante la stagione estiva a causa dell’esposizione ai raggi solari, la stessa cosa accade ai nostri amati capelli; diversi studi dimostrano che i raggi del sole penetrano nella fibra del capello distruggendone i componenti.

La soluzione più ovvia e immediata sarebbe quella di coprirli utilizzando un cappello (magari di paglia che va pure tanto di moda) o in alternativa usare un foulard, ma c’è chi, come me, non va tanto d’accordo con i copricapo e deve quindi optare per altri rimedi; al posto di andare in un negozio di accessori, quindi, noi non amanti dei cappelli, andremo in farmacia, profumeria o in un supermercato a comprare un olio o uno spray protettivo; lo spray è consigliato soprattutto a chi ha capelli fini e grassi perché può (e deve) essere applicato più volte al giorno senza appesantirli.

L’altra causa di stress per i nostri capelli è il mare! La spiaggia e l’acqua cristallina saranno pure un luogo di relax per tutti, ma non per la nostra chioma, e questo per due motivi: sia perché l’acqua salata (o il cloro per chi per sua sfortuna deve accontentarsi della piscina) danneggia i capelli, sia perché andando a mare aumenta il numero degli shampoo che facciamo durante la settimana.

Anche qui servono dei piccoli accorgimenti… donne capelli estate consigliPer chi già non l’avesse, bisogna prendere l’abitudine di sciacquare in spiaggia i capelli con dell’acqua dolce dopo aver fatto il bagno in mare, in modo da rimuovere ogni traccia di sale; a far male al capello non è tanto l’acqua del mare in se ma il sale che lascia, il quale, maggiormente se esposto al sole, lo inaridisce e lo sfibra.

Per quanto riguarda lo shampoo, non se ne dovrebbero fare più di 3 a settimana; basterebbe bagnare i capelli a mare un giorno si e uno no (so che per molte è difficile resistere) per non stressarli troppo. Inoltre è consigliato non utilizzare lo shampoo la sera ma sciacquare abbondantemente solo con acqua e distribuire balsamo sulle punte.

Ovviamente penso proprio che siano poche le donne che possono permettersi di non utilizzare lo shampoo senza avere problemi di piega (o semplicemente perché hanno un cuoio capelluto troppo grasso), quindi noi (io non faccio parte delle poche purtroppo) ci accontenteremo di usare uno shampoo nutriente, delicato e per uso frequente. Infine l’ideale sarebbe applicare abitualmente una maschera da lasciare in posa almeno per 3 minuti.

Ora, c’è un’ultima cosa da dire, ma sicuramente non ultima per importanza: evitare il più possibile l’utilizzo del phon, ma soprattutto della piastra!! Cerchiamo di apprezzare di più il capello mosso e spettinato che in estate, con la pelle abbronzata, sta anche meglio.

Provate ad usare questi piccoli trucchi e valutate i risultati a settembre!