Cina: madre costringe il figlio a bere benzina e gli dà fuoco

Un bambino, di solo 4 anni, sta combattendo tra la vita e la morte, dopo che la madre l’ha costretto a bere benzina e gli ha dato fuoco. La 40enne avrebbe tentato di uccidere suo figlio, per vendicarsi del marito, che non la trattava con il “dovuto rispetto”. La tragedia, riportata dal Mirror News, è avvenuta nella città di Jinhua, nella provincia di Zhejiang, nella parte orientale della Cina.

Dopo un’accesa discussione, la donna avrebbe lasciato l’appartamento, tornando con una lattina di benzina. Secondo quanto affermano le autorità, Shen Dan avrebbe costretto il bambino a bere il liquido, anche se non del tutto. Nel momento in cui il marito ha cercato di intervenire, la 40enne ha trascinato il piccolo, verso una stufa a gas accesa, spargendo benzina sopra tutti e due, compresa lei stessa. La famiglia è stata travolta dall’incendio; nonostante la sofferenza delle ustioni, il padre ha cercato di salvare il figlio, estinguendo le fiamme con una coperta.

Ora, il bambino è in terapia intensiva, con il 35 breaking_news_pink_p2per cento di ustioni, soprattutto alla testa. Anche i suoi polmoni sono stati gravemente danneggiati dalla benzina e dalle fiamme. Secondo i medici, anche se il bambino sopravvivesse, non sarebbe più in grado di parlare e di vedere.

I suoi genitori sono stati ricoverati in ospedale, con il 15 per cento di ustioni.

Il marito della donna ha commentato il gesto: “Non riesco proprio a capirla, lei ce l’aveva con me per i soldi ed era così furiosa e arrabbiata che sentiva il bisogno di ferire ciò che era più importante per me – mio figlio”.

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi