Cellule Staminali e metodo Stamina: a Le Iene il caso del piccolo Sebastian

Si torna a parlare di cellule staminali in tv, in prima serata, e a farlo sono ancora una volta Le Iene con Giulio Golia. Si parla di cellule staminali come “cura disperata” per quelle malattie gravi per cui ancora una cura vera e propria non c’è e nello specifico del caso di Sebastian: un bambino di 26 mesi che soffre di atrofia muscolare spinale di tipo 1.

Nel servizio Giulio Golia intervista e segue la famiglia di Sebastian nel primo mese di somministrazione di cellule staminali con il metodo Stamina. Nel servizio, ancora una volta, si mette in evidenza come queste malattie gravi mettano davvero in ginocchio le famiglie, troppo spesso lasciate da sole e senza le agevolazioni economiche che dovrebbero avere per riuscire a curare i propri figli.

Nell’intervista il padre di Sebastian spiega le le iene cellule staminali metodo stamina servizio videotante difficoltà incontrate e come, nonostante tutto, lui non si dia per vinto.

In una parte del servizio dice a Giulio Golia:

io vado avanti, terapie o non terapie […] io devo andare per forza avanti, io qualcosa la devo tentare. Non posso aspettare: dovrei aspettare che poi non ci sarà più?

Parole forti che fanno capire davvero quanto sia difficile rinunciare alla speranza del metodo Stamina. Ma è inutile continuare a raccontarvi il servizio, meglio lasciarvi direttamente al video.

Prima però vi chiediamo: voi che ne pensate del metodo Stamina? Siete favorevoli o contrari? Qual è il vostro parere?

Per vedere il servizio clicca qui: Video del servizio de Le Iene sulle Cellule Staminali.

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi