Berlusconi è morto politicamente? Ecco perché no…

Con il voto sulla decadenza da Senatore di Silvio Berlusconi, molti pensano che arrivi di fatto la morte politica del Cavaliere; ma conoscendo il soggetto e vedendo quanti sono aggrappati alla sua figura, la sua fine politica non sarà tanto immediata…

Berlusconi_Conf_StampaMolti vedono il voto di oggi pomeriggio come la morte politica di Silvio Berlusconi, ma molto probabilmente non sarà così, a meno che dopo questo schiaffo il Cavaliere non decida di ritirarsi a vita privata, scelta che ha più volte escluso in questi giorni. Quindi, magari sarà costretto a stare fuori dal Parlamento, ma resterà al timone di Forza Italia che sembra essere legata col cordone ombelicale al suo leader per molte ragioni:

  • Berlusconi è il punto di riferimento per un’ampia parte del popolo del centrodestra italiano
  • Il Cavaliere è il primo finanziatore del partito e l’unico capace di gestire la macchina mediatica necessaria oggi per fare politica, proprio grazie alla sua strategia attuata per 20 anni
  • La decadenza e la persecuzione giudiziaria potrebbero essere usate come armi di “distrazione di massa”
  • 20 anni di berlusconismo non si cancellano in un giorno con un colpo di spugna

Vedremo, dunque, quale sarà la reazione di Silvio Berlusconi alla decadenza, perché la sua fine politica non dipende da altri che da se stesso.

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi