close

Berlusconi-Alfano: prove di tregua prima della battaglia finale

Passano le ore e si fanno sempre più febbrili ed intensi i rapporti tra Angelino Alfano e Silvio Berlusconi per cercare di evitare che Forza Italia nasca priva dell’ala centrista del Popolo della Libertà.

Sarebbe arrivata la “proposta definitiva” di Silvio Berlusconi ad Angelino Alfano: Forza Italia affidata interamente al Cavaliere senza alcuna nomina di segretario o direttivi, oltre che una promessa di evitare lo scontro aperto sulla tenuta del Governo e la Legge di stabilità. Questo quanto trapela dagli ambienti PDL assieme ad una certa insofferenza dei fedelissimi, che dietro a questo tentativo di mediazione di Berlusconi, vedono la propria linea come quella fallimentare rispetto ai fedeli al Governo Letta e al segretario Angelino Alfano.

Così, mentre si cercano di placare i malumori di una parte, ecco spuntare quelli di un’altra. Inoltre, già davanti a queste indiscrezioni molti berlusconiani su Facebook e Twitter dicono, che se questa dovesse essere la proposta reale del Cavaliere, Silvio Berlusconi starebbe perdendo tutto il proprio potere e la leadership nel partito. Insomma, quadro sempre più intricato, che forse solo un “comitato di presidenza” convocato per stasera potrebbe sciogliere, ma fino a sabato vedremo di sicuro ancora tante piroette e cambiamenti di fronte.

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Berlusconi-Alfano: prove di tregua prima della battaglia finale

Passano le ore e si fanno sempre più febbrili ed intensi i rapporti tra Angelino Alfano e Silvio Berlusconi per cercare di evitare che Forza Italia nasca priva dell’ala centrista del Popolo della Libertà.

Sarebbe arrivata la “proposta definitiva” di Silvio Berlusconi ad Angelino Alfano: Forza Italia affidata interamente al Cavaliere senza alcuna nomina di segretario o direttivi, oltre che una promessa di evitare lo scontro aperto sulla tenuta del Governo e la Legge di stabilità. Questo quanto trapela dagli ambienti PDL assieme ad una certa insofferenza dei fedelissimi, che dietro a questo tentativo di mediazione di Berlusconi, vedono la propria linea come quella fallimentare rispetto ai fedeli al Governo Letta e al segretario Angelino Alfano.

Così, mentre si cercano di placare i malumori di una parte, ecco spuntare quelli di un’altra. Inoltre, già davanti a queste indiscrezioni molti berlusconiani su Facebook e Twitter dicono, che se questa dovesse essere la proposta reale del Cavaliere, Silvio Berlusconi starebbe perdendo tutto il proprio potere e la leadership nel partito. Insomma, quadro sempre più intricato, che forse solo un “comitato di presidenza” convocato per stasera potrebbe sciogliere, ma fino a sabato vedremo di sicuro ancora tante piroette e cambiamenti di fronte.

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page