Beppe Grillo condannato ad un anno di reclusione: diffamò un professore. Il video del comizio incriminato

Beppe Grillo è stato condannato ad un anno di reclusione per aver diffamato Franco Battaglia, professore del Dipartimento di Ingegneria dell’Università di Modena e Reggio Emilia.
Il fatto risale all’11 maggio 2011, quando dal palco di San Benedetto del Tronto il leader del Movimento 5 Stelle aveva attaccato il docente in merito ad un suo intervento sul nucleare nel corso della trasmissione Anno Zero.

«Vi invito a non pagare più il canone» disse Grillo durante il comizio «io non lo pago più perché non puoi permettere ad un ingegnere dei materiali, nemmeno del nucleare, parlo di Battaglia, un consulente delle multinazionali, di andare in televisione e dire, con nonchalance, che a Chernobyl non è morto nessuno. Io ti prendo a calci nel c…o o e ti sbatto fuori dalla televisione, ti denuncio e ti mando in galera».
È arrivata subito la risposta dell’ex comico genovano sulla sua pagina Facebook:

beppe grillo diffamazione

Probabile che Grillo decida di fare appello contro la sentenza emessa dal giudice in primo grado. Anche il professore Battaglia ha commentato la sentenza, parlando di plurime diffamazioni perpetrate in questi anni da parte dell’esponente del Movimento 5 Stelle, anche nei confronti di premi Nobel, e augurandosi che possa svolgere i servizi sociali così come ha fatto Silvio Berlusconi.
Vi proponiamo sotto il video del comizio: dopo il minuto numero sei ci sono le parole riferite a Battaglia.

 

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi