Angela Merkel fa piangere una bambina rifugiata: il video

Angela Merkel ha dovuto fronteggiare un’altra situazione complessa. Questa volta dall’altra parte non ha trovato Alexis Tsipras o un altro capo di governo, ma una bambina.

Angela-MerkelSi tratta di una bimba palestinese proveniente da un campo rifugiati in Libano. Vive in Germania da qualche anno, ma ha paura di non poter vivere una vita stabile in terra teutonica come i suoi coetanei.
Il timore di dover tornare in una terra difficile come il Libano è sempre vivo.
In questo caso la cancelliera tedesca non ha avuto la sensibilità giusta per rassicurarla, fornendo delle risposte fredde e di tipo politico, non adeguate alla situazione.
«Posso prometterti che delibereremo presto su questo tema, ma sicuramente alcuni rifugiati dovranno tornare indietro».
Parole che hanno aggravato quel senso di precarietà che contraddistingue l’esistenza di una bambina che ha vissuto la guerra e adesso vorrebbe trovare migliori fortune in Europa.
La bimba, allora, scoppia a piangere e la Merkel prova subito a consolarla, ipotizzando sia un pianto dettato dall’emozione di essere in Tv e dialogare con la cancelliera.
Solo in un secondo momento comprende l’accaduto e la rassicura, dicendole di aver capito benissimo la situazione che vivono tanti rifugiati come lei.

Ecco il video dell’inconveniente occorso alla Merkel:

Rispondi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi